Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:04:22

Arrivederci Champions!


Il calcio è crudele. Non guarda in faccia niente e nessuno. Non si commuove, non è comprensivo, non guarda al giusto e allo sbagliato. È imprevedibile, è strano, è esigente. Esige per esempio che, se si vuol vincere (o in questo caso fare semplicemente gol), si concretizzino le occasioni. Ci vuole lucidità. La differenza tra Chelsea e Napoli si sintetizza tutta in questa parola: LUCIDITÀ. Lucidità sotto porta, quando c’è da fare gol, e lucidità in difesa, quando il gol bisogna evitarlo. Qualità che il Chelsea (o meglio i singoli del Chelsea) ha fatto propria, mentre il Napoli no.

D’altra parte è vero che la lucidità va a braccetto con l’esperienza; e certamente la squadra londinese in questa competizione ne ha da vendere. Non a caso i mattatori della rimonta sono stati Drogba, Terry e Lampard, la vecchia guardia blues che, se è vero che comincia ad avere il pelo bianco, sa leggere e interpretare queste situazioni come pochi sanno fare. Ma sono, seppur decisive, individualità. Il Chelsea che ieri ha fatto sognare Stamford Bridge, dobbiamo dirlo, continua a non fare molta paura. La squadra – adire il vero non ancora così tanto squadra – di Di Matteo non gioca bene, traballa dietro (nonostante un eccellente capitan Terry recuperato in tempo di record), e davanti per far male deve sperare in qualche giocata di Didier Drogba o in un guizzo di Mata. Se l’undici di Mazzarri avesse fatto un po’ più di attenzione e fosse stato un po’ più concreto davanti….ma sappiamo che la Champions si non si fa con i se e con i ma. Certamente si può dire però che al Napoli sono mancati quei giocatori che sanno essere decisivi, su tutti un timido Cavani e un poco pungente Lavezzi. Erano partiti bene i due campioni, sfiorando entrambi il gol del vantaggio per i partenopei; ma poi la partita li ha inghiottiti e le giocate migliori sono arrivate dai piedi di Hamsik e Inler.

Si tratta di una mancanza di personalità? No, forse di un calo. Perché se si va a vedere la scalata del Napoli in questa Champions, la caratteristica che salta subito agli occhi è la straordinaria personalità di questi ragazzi nell’affrontare da grande squadra esperta le molto più navigate compagini che ha incontrato sul suo cammino. Persino Josè Mourinho, uno che questa competizione la conosce bene e che non è certo prodigo di elogi, si è detto ammirato dal gioco e dal temperamento dei biancazzurri.

Il Napoli saluta dunque la Champions League, consapevole comunque di aver fatto un qualcosa di fantastico. “In coppa meritiamo un 8” ha detto il condottiero Walter Mazzarri. Ed è vero. È stato un grande Napoli che ha fatto sognare i calorosi tifosi del San Paolo e non solo. Ma non è di certo un addio o un ci rivedremo tra chissà quanto; è un arrivederci, magari già il prossimo anno.

Napoli d’altronde è famosa per la pizza, per la cucina in generale. Da ieri sera ha una nuova ricetta: è difficile da preparare e sicuramente mancano ancora alcuni ingredienti, ma se fatta nel modo giusto può portare grandi soddisfazioni. Basta impastare un po’ d’esperienza, ricoprirla con un timballo di lucidità, concretezza e attenzione, condirla con una buona dose di personalità, guarnirla con la tenacia e la voglia di riscatto, e infine aggiungerci a crudo un pizzico di fortuna. È la ricetta per vincere in Europa. Non ci credete? Secondo voi come fece Mou a battere il Barcellona due anni fa?!



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 35 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.