Domenica, 25 giugno 2017 - ORE:00:25

Champions League: Milan e Juve, vietato sbagliare


Milan-Malaga: Dopo la goleada  di sabato scorso in campionato, contro il Chievo , il morale in casa Milan sta tornando quello dei tempi migliori. Il cambio di modulo, confermato da Allegri, sta dando finalmente i frutti sperati.

Il 4-2-3-1 funziona, e anche stasera il tecnico rossonero ha intenzione di riproporlo, affidandosi ancora una volta in attacco, ai tre giocatori che tanto hanno ben figurato nelle ultime uscite stagionali: ovvero Bojan, ed  El Shaarawi, a supporto dell’unica punta avanzata Pazzini. Sarà a disposizione anche il rientrante Robihno che però partirà come Pato dalla panchina. Per il Milan l’obiettivo è quello di accorciare il distacco che lo separa dalla capolista del girone, proprio il Malaga, sperando in un risultato utile da Bruxelles tra l’Anderlecht e lo Zenit S.Pietroburgo di Spalletti, prossimo avversario dei rossoneri.

Manuel Pellegrini, tecnico della squadra andalusa, ha già espresso il suo parere in merito alla sfida di stasera, nella conferenza stampa di questa mattina. Ecco riportate di seguito le sue dichiarazioni alla vigilia:

“Noi giocheremo per vincere, il Milan ha grande tradizione, ma non gioca la storia e lo abbiamo dimostrato all’andata. Il Milan non mi preoccupa, nonostante il recente 5-1. Noi non siamo il Chievo, anche se so che domani sarà difficile. Il Milan ha pressioni perché deve recuperare punti in Campionato”.

Grande rispetto dunque per il Milan, ma soprattutto grande consapevolezza nei mezzi della sua squadra e nelle capacità dei suoi giocatori. L’allenatore spagnolo ha infatti proseguito dicendo:

“Sia El Shaarawy che Isco sono giocatori importanti. El Shaarawy è quello che ha fatto più gol in Campionato, ma anche Isco ha molte qualità”. 

Juventus-Nordsjelland: Attesa al verdetto del campo anche la Juventus, che contro i danesi del Nordsjelland deve dimenticare in fretta la batosta subita in casa sabato scorso nel big match contro l’inter, la prima dopo 49 risultati utili in campionato.

Ciò che conta adesso non è più l’imbattibilità, ma esclusivamente la vittoria, attesa in Europa da nove gare, che riporterebbe i bianconeri a contatto con la zona qualificazione. Servono i tre punti per tenere quantomeno il Chelsea a distanza minima, per provare il sorpasso oppure l’allungo  nello scontro diretto del 20 novembre a Torino. Gran parte dell’esito di questo girone passerà, infatti, dalla sfida di domani, concomitante a quella dello Juventus Stadium, tra i londinesi di Di Matteo e lo Shacthar di Lucescu allo Stamford Bridge.

La classifica nei gironi delle italiane:

Gruppo C :

  1. Malaga            9
  2. Milan               4
  3. Zenit                3
  4. Anderlecht      1

Gruppo E :

  1. Shacthar          7
  2. Chelsea            4
  3. Juventus          3
  4. Nordsjelland   1


Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 59 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.