Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:04:37

Partito il campionato: Juve e Inter ok, il Milan stecca


La prima di A va in archivio. Scattano bene dai blocchi Fiorentina e Juventus, che hanno la meglio rispettivamente su Udinese e Parma nei due anticipi del sabato sera. I viola piegano la resistenza dei friulani di Guidolin grazie ad un ritrovato Jovetic. Il serbo realizza una doppietta, trascinando i ragazzi di Montella alla rimonta sui bianconeri, in vantaggio con il brasiliano Maicousel nella prima frazione.

La squadra del patron Pozzo, orfana di Di Natale e Fabbrini titolari, schiera davanti le altre due punte Muriel e Maicousel, quest’ultimo autore del gol che ha regalato l’illusione del primo colpaccio esterno della stagione all’Udinese. La strategia adottata da Francesco Guidolin, è stata quella di risparmiare i giocatori più in condizione, e conservarli in vista della partita decisiva di giovedì prossimo contro il Braga, che vale l’accesso alla fase a gironi della Champions League. Si parte dall’1-1 maturato all’andata in casa dei portoghesi.

L’altra squadra bianconera impegnata nell’anticipo della prima giornata, era la Juventus dello squalificato Antonio Conte; In panchina, al suo posto, l’esordiente Carrera. I campioni d’Italia regolano 2-0 il Parma di Donadoni. Dopo l’errore dal dischetto di Vidal nel primo tempo, i gol che nella ripresa portano la firma di Lichtsteiner, e Pirlo su punizione, placano le polemiche relative all’assegnazione generosa del rigore alla squadra torinese nella prima frazione, per mancata segnalazione di una posizione di fuorigioco a Lichtsteiner.

Il turno domenicale si è aperto con Milan-Sampdoria delle 18. Da S.Siro arriva il colpo di scena della giornata: il blitz esterno dei neopromossi blucerchiati, allenati da Ciro Ferrara. Costa colpisce di testa sugli sviluppi di un corner e segna il gol del sorpasso . Abbiati ,inoperoso fino a quel momento, è battuto. Lo svantaggio scuote il Milan. Nel finale ci provano Boateng e Yepes, ma il fortino genovese resiste, anche grazie all’aiuto del palo e del portiere Romero.

Da una neopromossa che esulta ad un’altra che certo non sorride. Il Pescara del nuovo corso Stroppa esce con le ossa rotte dall’Adriatico, dopo 90 minuti contro un’Inter perfetta. I nerazzurri risolvono la pratica con tre reti. Nel primo tempo apre Sneijder, poi raddoppia Milito su assist di Cassano. Ieri sera prima apparizione stagionale per il barese con la nuova maglia, dopo il coinvolgimento nella trattativa che ha portato allo scambio con Pazzini, finito al milan. Il gol di Coutihno nella ripresa chiude definitivamente i giochi.

Non è da meno il Napoli, che al Barbera di Palermo gioca un grande calcio, annichilendo i rosanero, padroni di casa. Il gol che spezza l’equilibrio arriva a pochi secondi dalla fine della prima frazione. Hamsik sfrutta al meglio un invitante suggerimento di Maggio, trafiggendo Ujikani con un destro teso e preciso, che tocca il palo e si insacca sotto la traversa. Il 2-0 è ancora merito di Maggio.

L’esterno, lasciato colpevolmente solo, si invola verso la porta, piazza il tiro e batte ancora il portiere palermitano. Il 3-0 lo segna un inesauribile Cavani, che deposita in rete un perfetto cross dalla destra di Vargas. L’argentino poi non esulta per rispetto dei suoi ex tifosi.

Pirotecnico pareggio per 2-2 tra Roma e Catania. L’attesa e l’entusiasmo dei 60mila dell’olimpico per i giallorossi di Zeman, non riesce a spingere la compagine romana oltre l’ostacolo etneo. La squadra siciliana va per due volte avanti con le reti di Marchese e Gomez. Servono due prodezze, la prima di Osvaldo in rovesciata, la seconda di Lopez allo scadere, per tenere la Roma sulla linea di galleggiamento.

Vittorie anche per Genoa a Marassi (2-0 sul Cagliari, reti di Merkel e Immobile) e del Chievo sul Bologna. A segno Pellissier e Cruzado. Siena-Torino termina 0-0.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 51 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.