Domenica, 24 settembre 2017 - ORE:00:58

Serie A: Juve-Genoa 1-1, a segno Quagliarella e Borriello. Conte furioso con l’arbitro

serie a juve genoa

serie a juve genoa

E’ accaduto veramente di tutto nel posticipo serale 22esima giornata di Serie A, che ha visto scendere in campo Juventus e Genoa. In precedenza, alle ore 18, Lazio e Chievo si sono affrontate all’Olimpico, dove la squadra di Corini ha superato i biancocelesti grazie al gol di Paloschi.

Tornando invece al match dello Juventus Stadium, vorremmo poter parlare più di quello che riguarda il campo, e sicuramente lo faremo, ma è giusto soffermarsi su quanto accaduto al termine della partita. Antonio Conte, alterato dalle decisioni arbitrali, si è scagliato contro l’arbitro Guida e i suoi collaboratori: sicuramente arriveranno i provvedimenti da parte del giudice sportivo.

Prima di parlare di quanto accaduto dopo il triplice fischio, raccontiamo la partita. E’ un bel Genoa nel primo tempo, concede poco ai bianconeri e prova a ripartire con Oliveira, Floro Flores e Immobile. Poche occasioni nella prima frazione di gioco, l’unica nota da segnalare, purtroppo negativa, è il fallo di mano di Vucinic in area di rigore, non visto dagli arbitri.

Sì esatto, gli arbitri. Parliamone al plurale, perché quello che è accaduto allo Juventus Stadium non sarebbe dovuto accadere. Ma c’è tempo per parlarne. Si ricomincia, le squadre tornano in campo per il secondo tempo: segna Quagliarella, risponde Borriello. La Juve carica a testa bassa e il Genoa (in 10 per il forfait di Floro Flores) difende, quasi eroicamente.

I bianconeri protestano: rigore netto su Vucinic non assegnato, un dubbio rigore per la trattenuta di Pisano su Pogba e i soli tre minuti di recupero decretati al 90esimo. Ma ancora non è tutto, la Juve ci crede e vuole vincere. E’ il 92’ minuto quando Granqvist colpisce la palla nettamente di mano nel tentativo di rinviarla. E’ rigore?

Inizialmente no, l’arbitro Guida fa segno che è tutto regolare. In suo soccorso arriva Romeo, l’arbitro di porta, che segnala l’irregolarità del difensore genoano al collega. Ma Guida non ne vuole sapere e si riprende con il corner, da cui non scaturirà più nulla di positivo per la Juve. Game Over allo Juventus Stadium, tra Juve e Genoa è 1-1.

Le televisioni riprendono lo sfogo di Conte, che corre verso l’arbitro per manifestare tutta la sua rabbia: “E’ una vergogna, vergognatevi” – grida il tecnico bianconero. Ma la cosa più grave deve ancora accadere: nella consueta intervista del post partita, Conte è una furia e, ai microfoni di Sky ma non solo, accusa pesantemente il direttore di gara: “L’arbitro Guida mi ha detto di non essersela sentita. Questo non è calcio, questo non è sport”.

Rincara la dose il direttore generale Beppe Marotta, che sottolinea la scelta di designare Guida, nato a Torre Annunziata (Napoli) come arbitro di questa sfida: “Io la ritengo infelice questa designazione, non in malafede, ripeto. Si mette in difficoltà arbitro giovane che umanamente rimarrà condizionato. Bisogna evitare queste cose. Immaginate se un arbitro di Torino sfavorisce il Napoli”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 5 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.