Domenica, 19 novembre 2017 - ORE:22:28

Chiuso il calciomercato di riparazione 2014

calciomercato di riparazione

SerieATIM_13_14
Stasera si è concluso il calciomercato di riparazione 2014 nel segno di grandi colpi: Hernanes all’inter, Osvaldo alla Juventus

Alle 23.00 del 31 Gennaio si è chiusa come sempre la tanto attesa sessione di mercato invernale, quella utile per rimediare agli errori commessi durante la sessione estiva, quella tanto agognata per risolvere i problemi delle squadre che hanno affrontato questa prima metà della stagione. Come costume degli ultimi anni ci sono stati molti movimenti senza però far circolare molto denaro: si è trattato infatti più che altro di scambi, di prestiti, o dell’arrivo di giocatori in esubero a parametro zero. Nonostante tutto questo si può parlare di una serie A che ha visto arrivare nuovi volti che vanno arricchire un parterre che non ha visto partire per l’estero alcun fuoriclasse, un dato in contro tendenza rispetto agli ultimi precedenti. Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio quali sono le nuove stelle e i nuovi tesserati che vanno ad arricchire le rose delle venti formazioni di Serie A.

Smartwatch free

Osvaldo-SouthamptonLe Prime della Classe: partendo da chi sta guidando la classifica del campionato, possiamo vedere come non sono stati risparmiati dei colpi importanti. Infatti la Juventus si è assicurata, dopo aver provato a lungo a concludere uno scambio con l’Inter tra Vucinic e Guarin, la firma dell’estroso attaccante della nazionale italiana, Pablo Daniel Osvaldo. L’italo-argentino arriva dopo una prima parte di stagione trascorsa in Inghilterra nelle file del Southampton, nella quale non ha impressionato tanto sul campo (solo 3 gol) ma quanto per le liti con i compagni di squadra. Marotta ha concluso un accordo con la formazione inglese per un prestito con diritto di riscatto fissato a 19 milioni pagabili in 3 anni, mentre Osvaldo percepirà uno stipendio di poco inferiore ai 3 milioni di euro all’anno.

nainggolan_roma_gettyLa Roma diretta inseguitrice dei campioni d’Italia non si è fatta attendere, anzi ha concluso ben presto degli affari importanti, rinforzando il centrocampo già ricco di qualità con il belga ex Cagliari Nainggolan, arrivato con un prestito oneroso di 3 milioni di euro con un riscatto fissato intorno ai 6 milioni, e con l’esterno brasiliano Michel Bastos arrivato in prestito gratuito dall’Al Ain. Inoltre la rosa giallorossa si è arricchita con l’arrivo di alcuni giovani importanti come il difensore brasiliano Toloi dal San Paolo, l’attaccante svedese di 17 anni Berisha (considerato l’erede di Ibrahimovic) , Paredes, Gobulovic  e Radonjic. In uscita per la società capitolina si fanno registrare il centrocampista Bradley, che ha raggiunto i Toronto per una cifra intorno agli 8 milioni, Borriello che passa in prestito al West Ham e il centrale di difesa Burdisso che va a titolo definitivo al Genoa.

Jorginho_NapoliIl Napoli di De Laurentis ha concluso diverse operazioni di mercato durante questo inverno, infatti rinforza la mediana con il talentuoso ventiduenne Jorginho attualmente in comproprietà con il Verona, rivelazione di questi primi mesi, e porta due difensori a rafforzare lo schieramento di Benitez, cioè Henrique, brasiliano con un trascorso nel Barcellona e Ghoulam dal Saint-Etienne. Inutili gli sforzi della società partenopea di tesserare Capoue del Tottenham e i due oggetti del desiderio del tecnico spagnolo, Agger del Liverpool e Vermaelen dell’Arsenal entrambi difensori. Il Napoli si è fatto vedere anche in uscita, infatti ha ceduto in prestito al West Ham il laterale sinistro Pablo Armero.

alessandro-matri-fiorentinaLa quarta in classifica, la Fiorentina dopo gli infortuni delle punte di diamante Mario Gomez e Pepito Rossi ha rinforzato l’attacco con Matri (già autore di 2 gol in maglia viola) in prestito dal Milan, e ha aggiunto un talento in cerca di rinascita come il classe ’88 Anderson, arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Manchester United, per la trequarti. Montella inoltre può disporre di un nuovo centrale difensivo, infatti è arrivato in prestito dal Sunderland l’ex Lazio Modibo Diakitè. Dopo pochi mesi lasciano la Toscana in prestito il centrocampista uruguaiano Vecino, che va a sostituire Nainggolan a Cagliari, l’attaccante Yakovenko sbarcato a Malaga e l’esterno Marcos Alonso che vola in Inghilterra al Sunderland.

p18f5r2b2219pm1t5eu3514t6uea3Le due Milanesi: l’Inter del neo presidente Thohir dopo un travagliato inizio di mercato, in cui è stata protagonista di un fallito scambio con la Juve, ha compiuto un’importante acquisizione. Infatti arriva dalla Lazio per 13 milioni più 2 di bonus il centrocampista della nazionale brasiliana Hernanes: il profeta dopo aver salutato in lacrime alcune centinaia di tifosi laziali accorsi a Formello a salutarlo, adesso dovrà prendersi in mano le chiavi del centrocampo nerazzurro perché dai suoi piedi e dalla sue giocate passa il rilancio dell’Inter di Mazzarri, in crisi di risultati in questo 2014. Un altro colpo utile per il gioco degli esterni del tecnico di S.Vincenzo è quello di Danilo D’Ambrosio, arrivato a titolo definitivo dal Torino dopo una lunga trattativa, sbaragliando la concorrenza di Roma e Milan. Sul fronte cessioni è attesa la partenza di Andrea Ranocchia al Galatasaray entro lunedì, data di chiusura del mercato turco, che si andrebbe ad aggiungere alle già ufficializzate di Alvaro Pereira al San Paolo e di Belfodil al Livorno.

2014_01_16_07_59_17I rossoneri sono stati protagonisti di una ricca, in termini numerici, campagna acquisti tutta a parametro zero. Dopo gli arrivi del giapponese Keisuke Honda a costo zero, e del difensore della nazionale francese Adil Rami in prestito con diritto di riscatto dal Valencia, a Milanello sono scesi il centrocampista ghanese Michael Essien, che ha firmato un contratto con la società rossonera dopo un piccolo giallo durante le visite mediche che aveva fatto quasi saltare l’affare. Il duttile mediano ex Real Madrid e Chelsea va aggiungere muscoli ed esperienza all’impianto nevralgico del team di Seedorf che vuole rialzarsi dalla mediocrità della sua classifica e per fare ciò è stato acquistato anche Taarabt talentuso fantasista marocchino di 24 anni, che in patria paragonano al pallone d’oro Cristiano Ronaldo. Taarabt è un trequartista dotato di grandissima tecnica e fantasia ma è l’aspetto comportamentale che lascia a desiderare, come dimostrato nelle ultime stagioni in Premier League con Qpr e Fulham. Il Milan dopo il già citato Matri ha mandato in prestito il difensore Vergara al Parma, Nocerino al West Ham e Niang al Montpellier.

helderpostiga_20111115Middle-Class: appena dietro le grandi ci sono squadre che stanno tentando il tutto per tutto per raggiungere almeno il traguardo dell’Europa League. Il Torino che si trova appena alle spalle di Fiorentina e Inter, ha compiuto delle operazioni di mercato che si possono definire intelligenti. Infatti dopo aver blindato la stella Alessio Cerci, ha portato a Torino Kurtic dal Sassuolo in uno scambio con Matteo Brighi, e ha fatto pervenire Benassi dall’Inter via Livorno dopo la cessione di D’Ambrosio proprio ai nerazzurri, e ha infine prelevato il regista greco Tachtsidis dal Catania. Il Parma dopo la telenovela Biabiany ha compiuto diversi scambi: al Sassuolo infatti sono andati i vari Rosi, Sansone e Mendes, mentre sono andati ai ducali Ezquiel Schelotto e Jonathan Rossini. Inoltre i gialloblu hanno preso in prestito Vergara dal Milan, Molinaro dallo Stoccarda e ha scambiato Okaka con Pozzi della Sampdoria. Il Verona rivelazione di questa prima metà stagione si è distinto soprattutto per le cessioni, oltre a Jorginho infatti hanno salutato il veneto anche Bianchetti (allo Spezia) e Longo (all’Espanyol), e ha acquistato solamente Marquinho esterno brasiliano proveniente dalla Roma e Pillud e difensore argentino dal Racing Club de Avellaneda. La Lazio dopo la sofferta cessione di Hernanes all’Inter, ha formalizzato l’acquisizione del centravanti portoghese Helder Postiga dal Valencia con la formula del prestito secco, e ha tentato l’assalto a Biabiany del Parma senza riuscirci, ma ha portato a segno un prestigioso colpo come quello di Kakuta direttamente dal Chelsea di Mourinho. Il Genoa come ogni sessione di calciomercato che si rispetti è stata protagonista: oltre a Nicolas Burdisso per il reparto difensivo, sono arrivati dalla Juventus Paolo De Ceglie e Marco Motta per dare maggiore corsa alle fasce della formazione di Gasperini e Cabral dal Sunderland. L’Atalanta attualmente a quota 24 punti ha portato a termine gli acquisti del difensore Benalouane dal Parma e del talentuoso attaccante scuola PSV Betancourt, giudicato il nuovo Cavani. Un altro colpo per il centrocampo orobico è Estigarribia che arriva direttamente dal Chievo in cambio del difensore Michele Canini.

Calcio Catania v FC Internazionale Milano - Serie ALotta Salvezza: fra le squadra invischiate nella lotta per non retrocedere quella messa meglio, classifica alla mano, è la Sampdoria che ha fatto un calciomercato oculato prelevando la punta Maxi Lopez dal Catania, scambiando Pozzi con Okaka del Parma, lasciando partire Maresca verso Palermo e infine risolvendo il contratto con il danese Poulsen, oltre ai fine prestito di Barillà e Petagna. Il Cagliari ha fatto poche mosse di mercato in entrata e quelle da sottolineare oltre al già citato Vecino, sono quelle del terzino Bastrini e del portiere Silvestri oltre che a Tabanelli e Adryan. L’Udinese porta a casa dalla formazione satellite dei Pozzo, il Granada, il centrocampista Yebda e il difensore Diakhatè; sul versante cessioni da sottolineare le partenze dell’eterna promessa Merkel e della punta Ranegie al Watford. Il Chievo si è rilevato molto attivo in queste ultime ore di mercato e aggiunge diversi tasselli alla sua squadra per questa dura lotta per la salvezza: oltre a Canini dall’Atalanta, è arrivato il portiere Michael Agazzi dal Cagliari, il giovane Paredes dalla Roma, il terzino Rubin e l’ex Inter Victor Obinna dalla Lokomotiv Mosca. Il Bologna di Pioli dopo aver quasi perso la stella Alessandro Diamanti, rafforza la squadra con Edenilson del Corinthias e con Friberg del Malmoe. Il Sassuolo del neo tecnico Alberto Malesani è stata la formazione che ha compiuto più trasferimenti di questa finestra di mercato, compiendone alcuni davvero prestigiosi: la difesa è stata puntellata con l’ex Cagliari, Lorenzo Ariaudo, con Rosi dal Parma, Mendes sempre dai ducali, con Manfredini proveniente dal Genoa e col colpo dell’ultimo minuto Paolo Cannavaro dal Napoli. Sempre dal Genoa è arrivato per il centrocampo il rosso Biondini, Matteo Brighi dal Torino e Alexis Zapata sono altri inserimenti per la mediana; l’attacco infine è stato rinforzato con Sansone del Parma, Sanabria dal Barcellona e con l’esperto ex Lazio Floccari. Il Livorno penultimo in classifica ha rafforzato la squadra con l’esterno algerino Mesbah dal Parma, e con Paolo Castellini dalla Sampdoria, ma il  colpo grosso l’ha compiuto negli ultimi minuti di mercato assicurandosi la firma di Ishak Belfodil che cercherà di far risalire le sue quotazioni dopo la naftalina di questi mesi interisti. L’ultima in classifica il Catania si affida al cavallo di ritorno Lodi, e al centrocampista Rinaudo per tentare  una disperata e incredibile rimonta per la salvezza.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 9 minutes, 44 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.